A.



Lei è tutto quello che non sono io.
Lei fa la spaccona e poi piange in silenzio.
Lei odia essere guardata soffrire.
Vuol far vedere di essere grande e dentro rimpicciolire. E' testarda e ottiene con le sue mani quello che si è creata.
Lei è come la persona che vorrei essere e che per sempre odierei.
  

Tumblr Themes
Le persone più difficili da amare sono quelle che hanno più bisogno d’amore.
-Francesca Berardi. (via sorrisidisperati)

(via tipensoraramenteveramente)

Tumblr Themes

Chasing pavements (inglese):

cercare di raggiungere qualcosa pur già sapendo in partenza che si fallirà, eppure provare lo stesso, perché si ha speranza.

-ituoiocchicolorsperanza (via ituoiocchicolorsperanza)

(via tipensoraramenteveramente)

Tumblr Themes Quando le chiedevano la causa della sua tristezza, lei rispondeva che era solo stanca. E non mentiva. Era davvero stanca, stanca di tutto quello che c’era intorno, stanca di guardarsi allo specchio e non piacersi, stanca di litigare sempre con gli amici e i genitori, stanca di quella scuola di merda e dei prof. psicopatici, stanca di crollare, di piangere, di svegliarsi al mattino, di non ricevere nessuna “buonanotte” e nessun “buongiorno”, di vivere solo la vita dei personaggi dei libri che leggeva e mai la sua, di avere un’acidità pazzesca e subito dopo essere dolcissima, di sentirsi la causa di molti problemi, di fumare tutte quelle sigarette e di essere una delusione. Ormai era diventata una specie di muro di cartone, sembra forte ma basta che tiri un po’ più di vento per buttarlo giù. E lei era stanca di essere un muro; Era stanca di essere cartone. Non aveva più voglia di vivere, voleva solo dormire per quindici anni di seguito e non svegliarsi più.

(Source: occhispentiesigaretteaccese, via tipensoraramenteveramente)

Tumblr Themes
Ciascuno di noi “é quello che è”, nel carattere, nel modo di porsi, nel modo di pensare, di agire, perché é una sintesi di ciò che è stato nel passato
-Libro di psicologia (via persinelvuoto)

(via tipensoraramenteveramente)

Tumblr Themes
C’è un mio lato che cade a pezzi, ed è la parte che tu non vedi.
-Fabri Fibra.   (via nonsorridermipiutiprego)

(Source: quantocostaricominciare, via laragazzaconigirasolinegliocchi)

Tumblr Themes “Il 5 Marzo è il Tumblr Day e ognuno di noi deve scriversi una T nei posti visibili del proprio corpo (mani,faccia, t-shirt o dovunque si preferisce) e quando si andrà fuori se si vede qualcuno con la T lo si abbraccia e ci si scambia gli url. Fate girare dai, che è bellissimo.”

i-am-fine98:

laragazzadaipolsitagliati:

leaveouthest:

ascoltailmiosguardo:

Fantastico❤️

È stupendo!

Oddio.

@

amore

(Source: ildiariodiunastupidasognatrice, via velenosullelabbra)

Tumblr Themes
Quel giorno,come ogni giorno, entrò in classe la professoressa.
Ci alzammo tutti in piedi.
C’era chi ripeteva la lezione,chi messaggiava col cellulare, ci guardava in basso e chi parlava col compagno di banco.
La professoressa si sedette.
Oggi voglio fare una cosa diversa, molto diversa. -disse
Ci diede un foglio bianco.
Oggi voglio conoscervi, conoscervi per davvero. Non restare a guardare la vostra maschera,mentre spiego. -affermò.
Ci guardammo un attimo perplessi.
Dovete scrivere su questo foglio bianco quello che avete passato e che state provando. La persona che amate e quella che odiate. Cos’è giusto e cos’è sbagliato. Voglio che vi sfoghiate. -continuò
Tutti iniziammo a scrivere.
Avete due ore di tempo. -replicò
Mentre scrivevo, notai i suoi occhi. Erano pieni. Pieni di voglia di vivere, di guardare in faccia la vita.
Passò un’ora. Suonò la campanella.
Una volta finito, consegnatemi il foglio col nome. Leggerò i vostri testi in classe, davanti a tutti.
Calò il silenzio.
Dall’ultimo banco si alzò una mano.
Cosa c’è?-disse lei
Quindi sarà una cosa pubblica?-chiese un’altra
No. Non leggerò il nome di chi l’ha scritto. -confermò
Altro silenzio.
Suonò la seconda campanella.
Consegnatemi i fogli. -ordinò
Consegnammo il foglio.
Il giorno successivo si presentò in classe.
Ci alzammo.
Si sedette e iniziò a leggere.. uno,due,tre testi.
Poi continuò a leggere.
Salve a tutti. La mia vita è un po’ strana. E ora le racconterò il perché. Avevo cinque anni. Mio padre picchiava sempre mia madre, e anche me. Dopo un anno lui morì. Non sapevo se essere felice o triste. Avevo dodici anni. Mia madre si ammalò di cancro. Morì anche lei,pochi mesi dopo. Avevo quattordici anni. Iniziai a tagliarmi. Braccia, gambe,pancia,tutto. Passai gli anni più brutti della mia vita. E non sono finiti. Sono peggio. Ho dei mostri dentro. Ma voi non potete capire. Non li potete vedere dentro i miei occhi.
Calò il silenzio.
Un attimo di esitazione della professoressa,poi continuò.
Ogni giorno penso a un modo per uccidermi.
Neanche una parola in più,solo questo. Lei appoggiò il foglio sopra gli altri. Si alzò in piedi. Camminò tra i banchi.
Aveva un’aria comprensiva. Forse ci era passata anche lei, chissà.
Ci chiamò alla cattedra,uno per uno.
La vidi riconsegnare i testi.
Sembrava come se sapesse di chi erano.
Mi chiamò.
Venga.-disse
Eccomi.-replicai
Mi guardò negli occhi. Cercò il tema, il mio tema.
Me lo mise in mano.
Andai a posto.
Una volta riconsegnati tutti, si alzò,di nuovo.
Voi, tutti voi. Non siete un voto rosso, su un foglio bianco. Voi non siete il voto. Ci guardò negli occhi. Poi continuò. Voi non siete vuoti. Guardatevi, guardatevi attorno. Siete tutti uguali, eppure tutti così diversi.
Non mollate. Resistete. Perché un giorno, tutto questo sarà finito.
Uscì dall’aula. Suonò la campanella.
Tutti noi restammo cinque minuti a fissare il vuoto di quelle pareti. Ci alzammo, e uscimmo. Consapevoli di non essere più gli stessi.
-

Francesca Berardi.  (via sorrisidisperati)

Madonna… ad averla una prpf così

(via gola-graffiata)

sarebbe una favola avere una professoressa così..

(via soffromavadoavanti)

..

(via -benny98-)

(via sorrisidisperati)

Tumblr Themes Ho un’idea carina.

sorrisidisperati:

Mi hanno fatto questa domanda ‘e se tutti noi di tumblr andassimo in giro con un braccialetto rosso sul polso sinistro? Sarebbe una cosa bellissima. Noi vogliamo aiutare le persone di tumblr, ma come facciamo se non sappiamo chi sono queste persone?’

Voi che ne dite dite?
Rebloggate scrivendo la vostra opinione.

è meraviglioosaa

(via sorrisidisperati)

Tumblr Themes
Ed è evidente che vorrei uccidere questa gente con cui abitualmente fingo nel mostrarmi sorridente. Io sono bravo a fingere e loro sono stupidi o forse loro fingono e il coglione sono io.
-

Lowlow (via jdbshug)

porcodio!

(via nonpiangereandratuttobene)

(via ifyoucouldnotdie)

Tumblr Themes
alexandrescurls:

se-ren-d-ipi-ty:

lacigreen:

snarkenstone:

On the left we have the lyrics from Robin Thicke’s Blurred Lines. On the right we rape survivors participating in Project Unbreakable, showing the various things that were said to them by their rapist.
From the Mouths of Rapist: The Lyrics to Robin Thicke’s Blurred Lines

i think this is the most powerful photoset i’ve ever seen on tumblr.

Reblogging until you understand why this song is so vile

ecco perché ho sempre odiato ‘sta canzone di merda